FANDOM


IntroduzioneModifica

Il verbo descrive l' azione realizzata (voce attiva) o subita (voce passiva) dal soggetto.

Io nuoto.
Lui è stato colpito.

I verbi in quasi tutte le lingue vengono coniugati, ovvero utilizzano diverse terminazioni a seconda del modo (indicativo, congiuntivo, imperativo), del tempo (presente, imperfetto, passato remoto, preterito perfetto, piucheperfetto, futuro etc.) e della persona (io, tu, lui, lei, noi, voi, loro). L' inglese conosce poche forme differenti, cosa che rende il suo apprendimento piuttosto rapido.

io faccio, tu facesti, lui fece, noi abbiamo fatto, loro avevano fatto, che io faccia, lui farebbe etc. etc.

Chiamamo forme finite le forme che son definite per quanto riguarda la persona, il tempo e il modo.

Attenzione al fatto che in inlgese davanti all'infinito c'è quasi sempre la preposizione to.

vendere = to sell
comprare = to buy

Il fatto che in inglese esistano gli stessi modi (indicativo, congiuntivo, imperativo) non significa che essi vengano utilizzati allo stesso come in italiano. Affronteremo tutti questi problemi uno a uno.

ConiugazioneModifica

Come abbiamo detto prima, la coniunzione del presente è abbastanza semplice in inglese perchè solo la terza persona singolare si distingue dall'infinito.
Esempio: to eat = mangiare
presente (present) singolare singolare plurale plurale
1. persona I eat io mangio we eat noi mangiamo
2. persona you eat tu mangi you eat voi mangiate
lei mangia
3. persona he/ she / it eats lui / lei mangia they eat loro mangiano




Eemplo: to speak = parlare
presente (present) singolare singolare plurale plurale
1. persona I speak io parlo we speak noi parliamo
2. persona you speak tu parli you speak

voi parlate
lei parla

3. persona he / she / it speaks lui / lei parla they speak loro parlano
esempio: to see = vedere
presente singolare singolare plurale plurale
1. persona I see io vedo we see noi vediamo
2. persona you see tu vedi you see voi vedete
lei vede
3. persona he / she / it sees lui / lei vede they see loro vedono



Il lettore attento si è reso conto che la forma you si utilizza per la seconda persona singolare e plurale ( tu / voi) e per la forma di cortesia lei, ossia, l'inglese non conosce una forma di cortesia.

Piccola eccezione: dopo 'o', 's', 'ch' y 'x' occorre inserire una e.

esempio: to do = fare
presente (present) singolare singolare plurale plurale
1. persona I do io faccio we do jnoi facciamo
2. persona you do tu fai you do voi facciate
lei fa
3. persona he / she / it does lu / lei fa they do loro fanno
esempio: to teach = insegnare
presente singolare singolare plurale plurale
1. persona I teach io insegno we teach noi insegniamo
2. persona you teach tu insegni you teach voi insegnate
lei insegna
3. persona he / she / it teaches lui / lei insegna they teach loro insegnano

L'uso del simple presentModifica

L'uso del simple present
Come in italiano con il presente (simple present) si descrivono
1. Fatti che si svolgono nel presente
2. Fatti che si svolgono nello stesso in cui si trova il locutore.
3. Affermazioni generali che sono sempre vere.
esempio
You eat cake. Mangi una torta.
She works in an office. Lavori in una fabbrica.
The moon moves around the earth. La luna si muove intorno alla terra.

Verbi regolari e irregolariModifica

È un fenomeno curioso in quasi tutti le lingue che i verbi più utilizzati siano anche i più irregolari e l'inglese non è in questo un'eccezione. Il verbo essere, to be è completamente irregolare:
esempio: to be = essere
presente singolare singolare plurale plurale
1. persona I am io so we are noi siamo
2. persona you are tu sei you are voi siete
lei è
3. persona he/ she / it is lui / lei è they are loro sono
esempio: to have = avere
presente singolare singolare plurale plurale
1. Person I have io ho we have noi abbiamo
2. Person you have tu hai you have voi avete
lei a
3. Person he/ she / it has lui / lei ha they have loro hanno



La cosa sarà un po' più complicata quando parleremo del past tense (imperfetto) e del past / present participle (participio / gerundio) perchè queste forme, vedremo, sono spesso molto irregolari.


Verbi modali e verbi ausiliariModifica

 IntroduzioneModifica

Chiamamo verbi modali i verbi che non hanno un valore semantico proprio, ma che servono solo per
descrivere la relazione che esiste tra il soggetto della frase e l' azione descritta dal verbo pieno.

Verbi modali
Io voglio mangiare un gelato. Io posso nuotare.
Ho bisogno mangiare un gelato.
Si deve mangiare un gelato. Io devo nuotare.



È ovvio che la relazione tra l' azione descritta dal verbo (mangiare, comere) e il soggetto è diversa in
ognuna di queste frasi.

Verbi ausiliari
Io sono andato a mangiare un gelato. Io ero andato a nuotare.
Io ho mangiato un gelato. Io ho nuotato.
Io ho mangiato un gelato. io avevo nuotato.




È ovvio che le azioni descritte dal verbo si sono realizzate, si realizzano o si realizzeranno in tempi distinti.

I verbi modali hanno le seguenti caratteristiche:Modifica

I verbi modali hanno queste caratteristiche:
1) Non antepongono la preposizione to all'infinito (non si dice to can, to will, to shall).
2) Non si aggiunge una s alla terza persona singolare (he can, she may, it will)
3) Non possono essere coniugati in tutti i tempi, o meglio, si può, ma il valore semantico viene modificato.
5) Per la forma negativa non si ricorre a don't/ doesn't.

I verbi modali in inglese sono can (potere), may (potere, avere il permesso di), must (dovere), shall (dovere in condizionale), will (per formare il futuro). Oltre a questi ci sono anche verbi come need, dare e used to che possono essere utilizzati come verbi modali oppure no.

Lo stesso verbo modale molto spesso ha valori semantici distinti.

can (= potere, sapere)Modifica

Il verbo modale can non corrisponde esattamente al verbo italiano potere. L'italiano infatti distingue tra il sapere svolgere un'azione e il poterlo fare, mentre l'inglese non fa questa distinzione.

Io posso dormire. I can sleep.

In inglese questa distinzione non esiste.

Io so parlare inglese. I can speak english. Io posso aiutartii. I can help you.

Coniugazione di potere
singolare plurale
1. persona I can io posso we can noi possiamo
2. persona you can tu puoi you can voi potete
3. persona he / she / it can lui / lei può they can loro possono



Come il lettore lo avrà già nuotato non c' è nessuna s nella terza persone singolare e pertanto è una buona occasione per imparare un' altra frase: No rules without exception, non c' è nessuna regola senza eccezione.

esempi (examples)
They can write. Possono scrivere.
We can go on vacation. Possiamo andare in vacanza.
You can go home. Puoi andare a casa.



I verbi modali non hanno mai una s nella terza persona singolare. Si distinguono dunque dai verbi pieni, che hanno una s nella terza persona singolare.

may (= potere)Modifica

Con il verbo modale may si indica che qualcuno ha il permesso di fare qualche cosa o che è probabile che qualcuno faccia qualche cosa.

He may open the window. Può aprire la finestra. => Lui ha il permesso di aprire la finestra.

He may come if the weather is fine. Proabilmente viene, se fa buon tempo.

=> Ha il permesso di venire, ma non è sicuro.


Si utilizza quindi il verbo modale in due situazioni molto distinte.

Coniugazione di may
Singulare Plurale
1. persona I may io posso we may noi possiamo
2. persona you may tu puoi you may voi potete
3. persona he / she / it may lui / lei può they may loro possono

Come si vede e come abbiamo già detto prima, non c' è nessuna s nella terza persona singolare.

esempio (examples)
He may open the window.
Lui può aprire la finestra. (Ha il permesso di aprire la finestra.)
She may eat chocolate.
Lei può mangiare la cioccolata. (Lei ha il permesso di mangiare ciocolata. )
The children may watch TV.
I bambini possono guardare la televisione. (Qualcuno ha dato il permesso ai bambini di guardare la televisione.)
Dr. Peters may do the lecture today*.
È molto probabile che il signore Dr. Peters insegni oggi.
  • Guardando bene questa frase si nota che in questo caso non si può tradurre may con potere, perchè questo may esprime una supposizione. Ma come il verbo potere può esprimere una supposizione ( come per esempio nell'espressione può darsi) non lo si può utilizzare in caso di ambiguità. È ovvio che queste due frasi non significano la stessa cosa.

Il Dr. Peters può insegnare oggi. Il Dr. Peters probabilmente insegna oggi.

must (= dovere)Modifica

Il verbo modale dovere / must implica l'obbligo di fare qualche cosa.
Coniugazione di must
Singolare Plurale
1. persona I must io devo we must noi dobbiamo
2. persona you must tu devi you must ivoi dovete
3. persona he / she / it must lui / lei deve they must loro devono



Il verbo moale must non ha una s nella terza persona singolare (Nessun verbo modale ha una s nella terza persona singolare)

Esempi (esempi)
You must go home. Devi andare a casa.
(In italiano si utilizza il congiuntivo di dovere nel caso un comportamento sia migliore di un altro, senza che questo sia obbligatorio: Dovresti andare a casa. In inglese in questo caso si utilizza un altro verbo, should, del quale parleremo dopo.)
They must do their homework. Devono fare i compiti.
Non sappiamo chi li obbliga a fare i compiti, ma è chiaro che non c' è nessuna alternativa.
I must have some chocolate. Devo mangiare della cioccolata.
Questo caso è un po' strano, perchè è ovvio che non c' è nessuna forza esterna che ci obbliga a mangiare la cioccolata. Ciò che vogliamo dire è che lui ha bisogno di mangiare della cioccolata, che ne ha voglia. Chi fuma non dice dovrei fumare una sigaretta, ma "devo fumare una sigaretta". Ma riparleremo di tutto ciò.

shall (= dovere al congiuntivo)Modifica

Il verbo modale shall come il verbo dovere al congiuntivo esprime che non c' è nessuna forza esteriore che ci obbliga a fare qualche cosa, ma che sarebbe raccomandabile di farlo.

Congiunzione di shall
singolare plurale
1. persona I shall io devo we shall noi dobbiamo
2. persona you shall tu devi you shall voi dovete
3. persona he / she / it shall lui / lei deve they shall loro devono



Abbiamo già visto nei capitoli precedenti che ai verbi modali non si aggiunge una s nella terza persona singolare.

esempi (examples)
You shall eat apples. Dovresti mangiare delle mele.
Non è realmente obbligato a mangiare delle mele, ma sarebbe una buona idea farlo.
You shall honour your parents. Onora i tuoi genitori.
In tutte le lingue si traducono i dieci comandamenti con un verbo modale. In italiano ci sono due possibilità di tradurli: con il futuro o con un imperativo.

Io sono il Signore Dio tuo: 1. Non avrai altro Dio fuori di me. 2. Non nominare il nome di Dio invano. 3. Ricordati di santificare le feste *. 4. Onora il padre e la madre. 5. Non uccidere. 6. Non commettere atti impuri. 7. Non rubare. 8. Non dire falsa testimonianza. 9. Non desiderare la donna d'altri. 10. Non desiderare la roba d'altri.

Confronta:

corretto: Si devono pagare le tasse. sbagliato: Si dovrebbero pagare le tasse.

In questo caso non si può dire "Si dovrebbero pagare le tasse", perchè questo indicherebbe che esiste un'alternativa. In quasi tutti le lingue, a eccezione dell'italiano e del francese, ci sono due verbi modali: uno che implica l'esistenza di un' alternativa e un altro che sottintende un obbligo assoluto.

You shall treat all human beings equally. Si dovrebbero trattare tutti gli esseri umani egualmente.
Questo è chiaramente solo un imperativo morale.

ought to (= dovere al condizionale)Modifica

Ought to ha lo stesso valore semantico di shall (dovere al condizionale). Descrive un imperativo morale: qualche cosa che si dovrebbe fare, senza che ci sia un potere abbastanze forte da imporre la sua volontà.

Coniugazione di ought to
singolare plurale
1. persona I ought to io devo we ought to noi dobbiamo
2. persona you ought to tu devi you ought to voi dovete
3. persona he / she / it ought to lui / lei deve they ought to loro devono



Non si aggiunge neanche una s nella terza persona singolare: tutte le forme sono uguali.

esempio
I ought to get up earlier. = Dovrei alzarmi presto
È un imperativo morale: nessuno lo obbliga ad alzarsi presto, ma sarebbe conveniente farlo.
He ought to go to the library. = Dovrebbe andare in biblioteca.
Sarebbe conveniente farlo, ma non c' è nessun obbligo.

need (= dovere, avere bisogno)Modifica

Need puo essere verbo modale oppure no (avere bisogno). Come verbo modale esprime una necessità interiore, come mostrano questi esempi.

Coniugazione di to neede
singolare plurale
1. persona I need (to) io ho bisogno we need (to) noi abbiamo bisogno
2. persona you need (to) tu hai bisogno you need (to) voi avete bisogno
3. persona he / she / it needs (to) lui / lei ha bisogno they need (to) loro hanno bisogno




esempi (examples)
I need to go to the toilet. Devo andare al gabinetto
Non c'è nessuna forza che mi costringe ad andare.
They need to buy carrots. Hanno bisogno di comprare delle carote
Sono loro stessi che vogliono comprare delle carote.
We need to get money. Abbiamo bisogno di guadagnare soldi.
Hanno bisogno di soldi e pertanto devono guadagnare, ma nessuno li obbliga a farlo.



Come verbo modale corrisponde ad avere bisogno:

esempi di need come verbo non modale
She needs butter. Ha bisogno di burro.
People need love. La gente ha bisogno di amore.
We all need food. Abbiamo tutti bisogno di mangiare.



Per sapere quando si deve utilizzare must e quando si deve utilizzare need to bisogna chiedersi se il soggetto vuole realizzare l' azione descritta dal verbo oppure no. Nel caso la persona voglia realizzare questa azione si utilizza need to, nel caso la persona non voglia bisogno ricorrere a must.

esempi
Devo andare al gabinetto. Nessuno mi obbliga di farlo.
I need to go to the toilet.
Deve andare in prigione. Non ha voglia di andarci, ma è obbligato.
He must go to prison.
Ha bisogno di nuove scarpe.. Nessuno lo obbliga a comprare delle scarpe, lei stessa le vuole.
She needs to buy new shoes.




La stessa funzione di need to è propria anche di have to.

dare (= osare)Modifica

Dare corrisponde a osare in italiano e come quest'ultimo può avere una connotazione positiva o negativa.

Ha osato ribellarsi ed ha vinto. Come osi dirmi questo?


Coniugazione di dare
singolare plurale
1. persona I dare io oso we dare noi osiamo
2. persona you dare tu osi you dare voi osate
3. persona he / she / it dares lui / lei osa they dare loro osano



Il verbo modale dare ha una s nella terza persona singolare. Questo è dovuto al fatto che dare, benchè possa essere utilizzato come verbo modale, è orginariamente un verbo non modale .

esempi
She dares (to) go into the boss' office = Ha osato entrare nell' ufficio del capo.
You dare! = Osa!



Dopo dare si può aggiungere un infinito con o anche senza to ma non è obbligatorio.

used to (essere solito)Modifica

Non si deve confondere la costruzione used to con to use (usare) o con usual (normale) e neanche con to be used to (essere abituato a). Used to corrisponde a essere solito.
esempio
He used to go to the theatre every week. Di solito andava a teatro due volte la settimana.
In those days life used to be easier. A quei tempi la vita era più facile.



Used to viene usato solo all'imperfetto: non esiste una forma di presente. Nel presente si usano locuzioni come to usually do something, to be in the habit of doing something, to do something always/every week/on Sundays etc.

willModifica

L' ausiliare will si usa per formare il futuro.

In inglese non esiste una forma organica di futuro (come in italiano: prenderò, prenderai, prenderà etc.). Il futuro in inglese viene sempre formato con una perifrasi. Della formazione e dell'uso di questo tempo parleremo più tardi.

Coniugazione di will
singolare plurale
1. person I will + infinito io vado + infinito we will noi andiamo + infinito
2. person you will + infinito tu vai + infinitivo you will voi andate + infinito
3. person he / she / it will + infinito lui / lei va + infinito they will loro vanno + infinito



Will / would hanno molte funzioni: servono per formare il congiuntivo, v iene utilizzato nel condizionale per esprimere cortesia, nel discorso indiretto e in alcune espressioni idiomatiche.


Verbi ausiliari che si possono coniugare in tutti i tempiModifica

Alcuni verbi modali esistono solo in alcuni tempi e altri si possono coniugare invece in tutti. Tra quelli che si possono congiugare in tutti i tempi si trovano: to do (per frasi interrogative , negazioni e per sottolineare che un'azione è stata realmente eseguita dal soggetto), to be (per i continuous forms e per il passivo) e to have (per formare le forme perfette).

to do (= fare)Modifica

Il verbo modale to do ha molte funzioni, come vedremo più tardi: qui ne affronteremo solo una.

Con il verbo ausiliare to do si sottolinea che l' azione descritta dal verbo è veramente realizzata dal soggetto della frase (valore rafforzativo). In italiano si deve ricorrere a una locuzione avverbiale.


Coniugazione di to do
singolare plurale
1. persona I do io faccio we do noi facciamo
2. persona you do tu fai you do voi fate
3. persona he / she / it does lui / lei fa they do loro fanno




esempi
I do change the tyres of my car.
= Traduzione letterale ma errata: Io faccio cambiare i pneumatici della mia macchina.

= Traduzione corretta con locuzione avverbiale: Io cambio proprio i pneumatici della mia macchina.

He does write his own speeches.
= Traduzione letterale ma errata: Lui fa scrivere i suoi discorsi.

= Traduzione corretta: I suoi discorsi li scrive lui stesso.



To do si usa anche per fare delle domande, per dare risposte brevi e per negazioni semplici.

to be (= essere e stare)Modifica

To be come verbo modale serve per creare tempi composti (vedi per esempio i capitoli continuous foms e il passivo).

Coniugazione di to be
singolare plurale
1. persona I am io sono we are noi siamo
2. persona you are tu sei you are voi siete
3. persona he / she / it is lui / lei è they are loro sono



Ma to be può essere anche un verbo pieno.

esempi
He is a doctor.
Lui è medico.
The children are in the garden.
I bambini sono nel giardino.



To be può avere anche il significato di essere obbligato a.

Esempi
It is to be done by tonight.
Deve farlo entro questa sera.
You are to be home by nine o'clock.
Deve essere in casa alle nove.
Peter was to read this article yesterday.
Peter avrebbe dovuto leggere questo articolo ieri.

to have (= avere)Modifica

To have è un verbo ausiliare e serve per formare il present perfect e il past perfect. Come verbo ausiliare corrisponde ad avere in italiano.

Oltre a essere un verbo ausiliare è anche un verbo pieno che significa semplicemente avere.

Coniugazione di to have
singolare plurale
1. persona I have io ho we have noi abbiamo
2. persona you have tu hai you have voi avete
3. persona he / she / it has lui / lei ha they have loro hanno



Esempi con to have come verbo pieno.

esempio
He has a new car.
Lui ha una nuova macchina
The colleagues have more money.
I colleghi hanno più di soldi.
She has big ears.
Lei ha delle orecchie grandi.



To have significa dovere nella forma to have to.

to have to (= essere obbligato a)Modifica

To have to significa essere obbligato a. Se lo congiuga ovviamente della stessa forma che to have.

Esempi (examples)
You have to go home. Dovete andare a casa.
C'è una forza esterna che lo obbliga.
They have to do their homework. Devono fare i suoi compiti.
Non sappiamo chi lo obblighi a fare i suoi compiti: ciò che sappiamo è che c' è una forza che lo obbliga a farli.
I have to have some chocolate. Ho bisogno di mangiare della cioccolata.



La differenza tra have to e must è molto sottile. Normalmente si può sostituire must con to have to, nonostante ci sia una differenza. Guardi questi esempi. a) Il governo deve fare qualche cosa contro la disoccupazione. b) Deve studiare di più se vuole superar il esame.

Nella prima frase il "dovere" è giustificato da una necessità interiore, mentre nella seconda frase esiste una logica: se non studia di più, non supera l'esame. Questa differenza è importante. Normalmente si usa "dovere" se non c' è nessuna alternativa. È cosi nel 99 per cento dei casi.

Deve andare in prigione. Dobbiamo lasciare la macchina, è guasta. Dobbiamo lavorare, altrimente ci licenziano.

Ma a questa regola c' è un'eccezione. Se soltanto il locutore crede che si debba fare qualche cosa ("Il governo deve fare qualque cosa contro la disoccupazione") non si può sostituire must con to have to, ovvero, nel caso l' obbligo di fare qualche cosa sia dovuto a fattori oggettivi, si può utilizzare must o to have to.

La frase

"Il governo deve fare qualche cosa contro la disoccupazione"

si deve tradurre con

"The governament must do something against the unemployement."

Ma nel caso in cui oggettivamente non ci sia nessuna alternativa, si possono utilizzare tutti e due.


You must have a passeport to visit most foreign countries. You have to have a passeport to visit most foreign countries. Per visitare molti dei paesi stranieri devi avere un passaporto.

To have to non si può utilizzare quando l'obligo esiste solo da un punto di vista soggettivo, ma non oggettivo.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale