FANDOM


Giacomo Leopardi nacque a Recanati nel 1798 dal conte Monaldo e da Adelaide dei marchesi Antici.Era il primogenito di 10 figli e studiò prima con un precettore e poi da solo nella ricca biblioteca del padre.Leopardi,fin da giovane,aveva una grande volontà di sapere e studiare:imparò presto il latino,il greco e l'ebraico. Era talmente bravo,che presto il suo maestro pensò di non essere più utile per i suoi studi,lasciandolo da solo alle prese con i suoi libri nella biblioteca di famiglia,dove Giacomo trascorreva la maggior parte del suo tempo. Questi primi anni di studio così intenso senza nessun svago o gioco,provocarono in lui problemi fisici ed una tristezza di fondo che lo accompagnarono per tutta la vita. A 14 anni aveva già composto due tragedie in greco (Pompeo in Egitto e Virtù indiana) ed aveva affrontato delle ricerche di carattere scientifico.Imparò l'inglese,il francese e lo spagnolo,leggeva e commentava libri difficili e poco conosciuti traducendoli in italiano. A 15 anni terminò una Storia della Astronomia e due anni dopo con il Saggio sopra gli errori degli antichi mostrò una maturità personale ed una capacità di comporre molto forte.A 17 anni iniziò quella che lui stesso definì una conversione letteraria.Il continuo lavoro di studio,la sua chiusura al mondo delle amicizie e degli affetti ed i suoi problemi fisici,fecero crescere in Leopardi una grande malinconia ed un forte pessimismo nei confronti della vita.Nel 1822 venne a Roma ed invece di distrarsi peggiorò la sua condizione di malinconia ed incapacità ai rapporti umani.Tornato a Recanati estese questa visione della sua vita alla storia dell'uomo.In questo periodo compose le Operette morali una serie di prose sulla natura,la morte,il dolore,la felicità e la noia. Leopardi pensava che la natura non vuole il bene delle sue creature,ma la loro sofferenza,quella sofferenza che lui provava fisicamente e moralmente.I principali temi del suo pessimismo furono la giovinezza perduta,l'infelicità dell'amore e della vita. Non trovò ne fidanzata ne moglie ed i suoi amori non furono mai ricambiati.Da ragazzo si innamorò della cugina Geltrude Cassi a cui dedicò la poesia Il primo amore;poi della figlia del fattore,Teresa Fattorini,alla quale dedicò la famosa poesia A Silvia ed infine,nel 1831 a Firenze,di Fanny Torgiani Tozzetti. Intorno al 1823 cominciò per il poeta un periodo di vita attiva;viaggio in molte città italiane.Iniziò anche a scrivere su alcuni giornali di carattere letterario e a partecipare ad alcuni incontri pubblici,soprattutto a Firenze.Quando fu a Napoli,nel 2833,iniziò ad avere delle forti crisi di asma che lo portarono fino alla sua morte avvenuta tra le braccia del suo amico Ranieri nel 1837,a 39 anni di età.

Leopardi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale